Come estendere la durata della batteria di uno smartphone - Tecnofeeling

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come estendere la durata della batteria di uno smartphone

Telefonia
I telefoni delle ultime generazioni, i cosiddetti “smartphone” hanno introdotto tantissime funzionalità. Purtroppo tra queste non vi è una buona durata della batteria, perché il display e tutte le nuove funzionalità richiedono molta energia.

Lo scopo dei produttori degli smartphone è quello di progettare telefoni che oltre ad essere più fluidi e funzionali, consumino meno batteria.
Quindi, a questo punto sorge una domanda: è necessario cambiare telefono per avere una batteria migliore? La risposta non è sempre affermativa, perché dipende dallo stato del telefono steso e dall’uso che fate.
In questo articolo non ci interessa sapere fisicamente com’è composta una batteria, ma quello che dobbiamo ricordare è che la capienza di una batteria che si misura in milliAmpere (mah).
Normalmente una batteria di 3000mah è in grado di dare più energia di una di 2500, ma negli smartphone non è sempre così, perché la durata dipende dal consumo della rom installata sul telefono. Quindi è importante conoscere la capienza della batteria di un telefono ma fino a un certo punto.
Allora come possiamo fare per estendere la durata di esso?

• Innanzitutto vi sconsiglio di attivare la connessione dati per tutto il giorno ma di attivarla solo se necessario;
• Disattivare il GPS e il Bluetooth e attivarlo solo in caso di necessità;
• Chiudere gli eventuali programmi in esecuzione in background, ovvero quei programmi che consumano batteria lavorando senza avvisare l’utente stesso. Volete qualche esempio? Whatsapp (si disattiva quando avete internet spento), Gmail (disattivate la sincronizzazione automatica);
Calibrare la batteria una volta al mese;
• Utilizzo di eventuali programmi alternativi e disabilitare gli antivirus se non siete smanettoni col telefono.

Avendo elencato sommariamente i punti più importanti, vediamo ora quali sono le impostazioni per eseguire tali procedure.
Per disattivare la connessione dati, basta che andate su Impostazioni-Connessione dati (o Traffico Dati) e levate la spunta; una procedura simile va effettuata per gli altri passaggi.
Sui telefoni delle ultime generazioni, è possibile attivare quando necessario il risparmio energetico, attivabile nel menu Impostazioni. Tra i programmi che vi consentono di limitare l’utilizzo delle applicazioni a insaputa dell’utente vi consiglio Ccleaner che già abbiamo parlato in un altro articolo.

Queste piccole accortezze potrebbero sembrare delle stupidaggini ma vi assicuro che, dopo averle seguite la batteria del mio telefono è durata anche un giorno in più!

Nel penultimo punto ho accennato la calibrazione della batteria, vediamo ora che cos’è.
Si sa che, col trascorrere del tempo, la batteria del telefono inizierà a scaricarsi sempre prima. Ciò accade perché il telefono, col passare del tempo, riconosce una parte della batteria (circa il 5-10% in continuo aumento) come “scarica”.
Per evitare questo fenomeno, dobbiamo calibrare la batteria, ovvero eliminare quella percentuale di batteria non riconosciuta e ripristinare i dati iniziali. Vediamo passo passo come effettuarla:

• Fate scaricare completamente il telefono e verificate che il telefono non si avvii premendo il tasto di accensione;
• Caricate la batteria del telefono sfruttando un normale caricatore. Dovrete tenere il telefono in carica 2 ore in più del tempo richiesto per effettuare una carica normale. Il processo totale dovrebbe perciò durare circa 4/5 ore.
• Avviate il telefono tenendo ancora la batteria in carica per circa dieci minuti (Dopo l’attesa, col telefono accesso, rimuovete il caricabatterie. N.B.: Il telefono potrà mostrarvi ancora che il telefono non è stato ancora caricato al 100%, quindi attendete che arrivi al 100%).

Vi ricordo che tale operazione va effettuata ogni 30 cicli di carica, ovvero una volta al mese circa.
Prima di concludere, vorrei presentare brevemente un programma che mi è sembrato utile: Juice Defender. Nonostante sia in lingua inglese, è molto intuitivo, consentendovi di sincronizzare i messaggi e le email secondo una frequenza impostata, oppure ad attivare la connessione dati ogni volta che usiamo il telefono. Lo consiglio soprattutto per i telefoni non di ultima generazione.

(ultimo agg. il 13/08/2015)
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu