Come migliorare la connessione ADSL - Tecnofeeling

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come migliorare la connessione ADSL

Telefonia

Tutti, oramai, sfruttano, nelle proprie abitazioni, una connessione ADSL, attraverso un provider. Per la scelta di quest'ultimo, potete leggere l'articolo "Operatori ADSL e loro confronto".

Prima di verificare la necessità di un'eventuale miglioramento e/o intervento tecnico, dovete verificare la vostra attuale qualità della linea, leggendo l'articolo "Come misurare la qualità dell'ADSL". Una volta verificata la qualità, se la velocità, in download, è al di sotto di 2-3 mbps, è possibile che sia necessario un'eventuale intervento tecnico da parte del provider stesso oppure direttamente da Telecom Italia, il proprietario di tutte le linee. In tal caso, è opportuno contattare immediatamente il vostro operatore ADSL e farvi spiegare perchè la velocità è così bassa. Controllate, per sicurezza, cosa prevede il vostro contratto ADSL. Potete anche, come già spiegato nell'articolo "Come misurare la qualità dell'ADSL", l'SNR margin e l'attenuazione. Se l'attenuazione supera i 40/45 db in download, è possibile che, anche con un intervento tecnico, la velocità non possa migliorare di molto. Inoltre, anche se la qualità dei cavi fosse ottima, la centrale sia pienamente funzionante e si disponga di un ottimo router, con oltre 40/45 db di attenuazione e 6 db in download di SNR margin, difficilmente potrete superare la velocità di 7 mbps di download.

Fatte queste premesse, ora vedremo come migliorare la velocità dell'ADSL senza interventi tecnici da parte del provider stesso. E' opportuno ribadire che non ci potranno essere dei grandi miracoli, ma è possibile constatare dei miglioramenti.

  • Il primo passo da verificare è il controllo del limite di banda impostata da Windows, perchè questo sistema operativo "ruba" circa il 20% della vostra connessione per impedire che un'utente, in una connessione condivisa, possa consumare tutta la banda a disposizione. Tuttavia, se siete soltanto voi connessi alla vostra connessione, è possibile disabilitarlo sfruttando tutta la vostra banda a disposizione. Vediamo come: Andiamo su Start - Esegui e digitiamo: "gpedit.msc". Successivamente, ci rechiamo su "Configurazione computer-Modelli amministrativi-Rete-Utilità di pianificazione pacchetti QoS" e clicchiamo con il tasto destro (o doppio clic) su "Limita larghezza di banda riservabile" - "Modifica"


  • Ora troveremo (come nella foto) "Attiva" e andremo a cambiare il valore portandolo allo 0% e confermiamo con "Applica" e il gioco è fatto!


  • Un altro consiglio è quello di  provare a misurare la qualità della connessione via Ethenet, quindi non in Wifi anche con altri router ed eventuali filtri. Se constatate variazioni, il problema potrebbe derivare dal filtro oppure dallo stesso router.

Non ci sono altri modi per migliorare la velocità ADSL; è possibile, piuttosto, cambiare i DNS, per migliorare il ping, sfruttando, ad esempio, i ping di Google, ma la velocità non subirà cambiamenti. Il ping, come abbiamo già visto in altri articoli, dipende dal profilo settato dal vostro provider: interleaved o fast.

Infine, vi ricordo che lo speedtest della vostra connessione va effettuato con un solo computer connesso via ethernet e, nello stesso momento, nessun programma deve sfruttare la connessione, ad esempio utorrent, eMule e così via.

    
                                                          (ultimo agg. il 28/03/2015)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu