Come proteggere i dati personali - Tecnofeeling

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come proteggere i dati personali

Computer
Capita spesso di dover formattare il proprio computer oppure di non ricordare dove aver salvato i documenti personali. In questo articolo vedremo proprio come evitare la perdita accidentale di questi dati.

Oramai capita spesso che, a causa dei rallentamenti del proprio computer, siamo costretti a doverlo formattare. Esistono vari metodi per prevenire la perdita dei dati personali importanti o di qualsiasi video, foto e altro. Basta semplicemente avere un po' di ordine, ovvero sapersi organizzare. Vi ricordo che abbiamo già trattato in un articolo come recuperare i file cancellati per errore qui.
Dunque, evitando le chiacchiere, vediamo come fare per salvare questi file importanti:

  • Cloud storage: sono dei file hosting che vi consentono, attraverso una connessione veloce, di salvare i propri documenti, backup e altro direttamente su un server sicuro online. Per farvi capire meglio di cosa si tratta, dovete immaginare un hard disk "fisico": in questo caso questo disco rigido è online, ovvero potete accedervi in qualsiasi momento, sfruttando una connessione a internet. Tra i più conosciuti software che offrono questo servizio vi sono Dropbox, Google Drive e Mega. Generalmente questi software offrono una determinata quantità gratis, estendibile fino ad alcuni terabyte a pagamento. Personalmente non esiste il migliore ed il mio consiglio è di provarli tutti e tre, valutando quale sia il più adatto alle vostre esigenze. Attraverso il cloud storage, potrete avere i vostri file importanti sempre a portata di mano, ma è necessaria una connessione a Internet! Per iniziare, basta semplicemente registrarsi e scegliere il tipo di account.

         
               Dropbox                               Google Drive               
Mega

  • Hard Disk esterno "fisico": se abbiamo molti GB, come i film in alta definizione, da salvare oppure non abbiamo una buona connessione ADSL (soprattutto l'Upload), il cloud storage non è quello più idoneo e vi conviene acuqistarne uno, che non costa molto. Attraverso questo Hard disk (portatile) non è necessaria alcuna connessione a Internet e potrete avere i vostri file importanti sempre a portata di mano! E' facile: comprate un hard disk, facendo attenzione nel non farvi ingannare, attraverso questa guida (capirete il perchè!). Tra le marche più famose, consiglio Western Digital (WD), Seagate e Hitachi. 

Hard disk esterno portatile WD

Se volete ancor di più proteggere questi dati, è necessario crittografare l'hard disk, ovvero proteggerlo attraverso una password, il BitLocker. Attraverso questo metodo, ogni volta che collegate il prorpio hard disk a un computer, quest'ultimo vi chiederà la password, da voi impostata precdentemente, per accedervi.

Un altro modo, generalmente automatico, per salvare i propri file è il backup, una copia di sicurezza che può essere salvata su un qualsiasi supporto di memorizzazione. I più famosi programmi di backup sono: Acronis TrueImage, EASEUS Todo Backup, Comodo Backup e tanti altri. (P.S.: alcuni sono a pagamento, ma è possibile provarli gratuitamente per un tempo limitato.)

In un articolo successivo distingueremo gli hard disk: 2,5"(portatili che non necessitano di alimentazione elettrica), 3,5" (più grandi e capienti, ma che hanno bisogno di corrente elettrica. Presto, inoltre, parleremo di una nuova generazione di hard disk molto più veloci ma costosi, ovvero gli SSD.

                                                                (agg. 23/05/2015)
 
Torna ai contenuti | Torna al menu