Come recuperare file cancellati dal telefono - Tecnofeeling

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come recuperare file cancellati dal telefono

Telefonia
Hai cancellato, per errore, alcune foto, video canzoni o altro dal telefono e non sai come recuperarli?
 
Può capitare a chiunque. In questa guida vedremo come recuperare file ma, prima di procedere, vi faccio una breve premessa.
Dovete sapere che un qualsiasi file, ad esempio una canzone, una foto, un video e così via occupano una certa quantità di memoria sul telefono e, più nello specifico, un certo settore della memoria a disposizione dell’utente, che viene liberato qualora questo file venga cancellato. E’ possibile recuperare il file smarrito, se questo settore liberato non viene sovrascritto da altre applicazioni installate o aggiunte sulla memoria del telefono. Quindi, se avete cancellato il file, la facilità di recupero del file è molto più elevata, ma se ci avete già “smanettato”, installando applicazioni o semplicemente giocandoci o altro, la procedura diventa sempre più complicata fino a diventare impossibile. Vi ricordo che non è possibile sempre recuperare tutti i file, ma dipende dal sistema operativo e da molti altri fattori che non stiamo a vedere in questo articolo.
Pertanto, riguardo gli smartphone Android e IOS, vi illustrerò alcuni programmi testati per recuperare i file:

  • Recuva: Vi ricordate Ccleaner? La stessa casa produttrice di quest’ultimo noto programma è la stessa di Recuva, ovvero Piriform. Basta collegare il telefono al computer, via usb, selezionando l’opzione nel riquadro “posizione del file”, “su card multimediale o iPod” e asppetare che il programma analizzi la sd card del telefono. Ricorda: Recuva tenta di recuperare file dalla sd card del telefono e non dal telefono stesso!!
  • EaseUS MobiSaver: disponibile per Android, questa app è più completa, ma è disponibile sia in versione free, sia in versione pro. La versione gratuita è molto restrittiva, mentre quella a pagamento è illimitata e potete utilizzarla quante volte volete. Questa app scansiona il vostro telefono alla ricerca non solo di canzoni, video e foto, ma anche di contatti e messaggi e per far ciò è necessario che il vostro telefono sia abilitato al root (per “rootare” il telefono andate qui).
  • Dr. Fone: un’altra applicazione, degna di nota, che vi permette di recuperare dati sul vostro telefono, funzionante per Windows. Andate su Internet dal vostro computer, scaricate l’applicazione, collegate il telefono via usb al computer e iniziate la scansione. Vi ricordo che questa applicazione vi richiede di attivare il “Debug Usb”, una modalità per sviluppatori, azionabile dal menu delle impostazioni del telefono.

In conclusione, se vi interessa ricercare file che erano presenti sulla sd card del telefono, vi basta scaricare sul vostro computer Recuva, mentre se la vostra necessità è quella di recuperare ciò che era presente sulla memoria del telefono, basta andare sul Play Store di Android e scaricare la seconda applicazione citata sopra. Al momento, queste sono le uniche due app da me testate; se in futuro dovessi trovare altre app funzionanti o ancora migliore di quelle citate, l’articolo sarà aggiornato.
 
                                                                    (ultimo agg. il 25/04/2015)
 
Torna ai contenuti | Torna al menu